Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

JJ Abrams e la nave di Teseo. L`esperimento letterario del creatore di Lost

 JJ Abrams e la nave di Teseo. L`esperimento letterario del creatore di Lost

Dieci anni fa ha rivoluzionato il concetto di serie tv con Lost. Nel 2009 ha sfidato gli integerrimi fan di Star Trek con due pellicole che ne hanno modernizzato il mito. È attualmente impegnato con le riprese del primo capitolo della nuova trilogia di Guerre Stellari.

JJ Abrams non è nuovo alle prove impossibili. Messo mano a vecchie mappe, foto indecifrabili, note sparse, oscuri incunaboli e polverosi appunti vergati a mano, ha composto un oggetto variegato che, sotto la più canonica guida del romanziere Doug Dorst, è diventato S. La nave di Teseo, il suo atteso esordio alla narrativa (prossimamente anche in Italia per Rizzoli).

La storia è deliziosamente intricata e misteriosa. Due giovani studiosi della Pollard State University, Jennifer e Eric, si mettono sulle tracce dell'enigmatico scrittore V.M. Straka e sul segreto del suo ultimo romanzo, La nave di Teseo. Il libro è lo strumento di relazione e comunicazione tra i due. Lo leggono a turno passandoselo indirettamente attraverso la biblioteca da cui lo prendono in prestito e lasciando tra le pagine i rispettivi commenti (resi anche graficamente con scritture diverse), insieme e cartoline, documenti, mappe e qualsiasi altro indizio possa contribuire alla soluzione dell'enigma.

Un oggetto-libro, che lascia a chi legge la possibilità di due storie: quella propriamente narrativa strutturata intorno alla figura di Straka e quella più dialogica e investigativa che si snoda tra le note a margine dei due studenti.

Se per i prodotti televisivi esiste il cosiddetto second screen (ovvero l’aumento della visione di un programma attraverso contenuti aggiuntivi fruiti contestualmente alla visione su un tablet o uno smartphone), allora JJ Abrams ha declinato il concetto alla narrativa. Neanche lontanamente raffinato come i dedali di note a margine costruiti da David Foster Wallace, ma perfetto per il pubblico dei serial.

Questi i due booktrailer che Abrams ha realizzato con la sua casa di produzione Bad Robot.


Tags

Condividi questo articolo