Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il riscatto del made in italy: sfida ad un colosso

Italia paese di santi, poeti e navigatori ma anche di inventori ed è proprio il caso di dirlo.

Ai giorni nostri, quando si parla di invenzione, questo termine è ormai naturale associarlo alla tecnologia e all'innovazione.

Beh proprio da menti italiane è nato un prodotto che mira a scalfire il regno incontrastato di un colosso mondiale nel campo della messaggistica per smartphone, WhatsApp. Certo l’impresa è ardua, 600 milioni di utenti nel mondo fanno paura al solo pensiero.

Il competitor, tutto italiano,  si chiama WhichApp e dopo pochi mesi ha tagliato il prestigioso traguardo dei 110.000 utenti.

Un po’ di numeri: l’investimento per la realizzazione dell’applicazione si aggira intorno al mezzo milione di euro. I download sono più di 10.000 al giorno, con punte di 30.000 solo nell’ultima settimana.

WhichApp è stata la quarta applicazione gratis scaricata nelle classifiche settimanali di Apple Store e PlayStore, davanti a mostri sacri come Skype.

Molte sono le novità introdotte per renderla altamente competitiva e appetibile;  sicuramente il punto forte è la traduzione simultanea dei messaggi in dieci lingue e uno sguardo più attento alla privacy.

Ad ogni utente che si registra viene assegnato un 'Pin' che può essere condiviso al posto del numero di telefono, tenendo questo segreto. Il sistema delle spunte della nuova chat viene incontro agli strenui avversari della famigerata spunta blu whatsappiana.

Su WhichApp ci sono solo due modalità: la spunta gialla indica che il messaggio è stato inviato, quella verde che il messaggio è stato recapitato allo smartphone del destinatario.

È possibile anche sfruttare la modalità “ghost”, la quale permette di inviare un messaggio fantasma che si autodistrugge dopo pochi secondi dalla lettura , catapultandoci direttamente nel mondo filmico di Mission Impossible.

Inoltre, gli utenti di WhichApp, hanno la possibilità di scoprire nuovi amici usufruendo di un motore di ricerca integrato; settando vari parametri ci si può connettere con migliaia di persone in giro per il mondo.

La maggior parte dei fruitori sono italiani, quasi il 90%, ma il restante 10% è distribuito su diversi paesi del globo (Stati Uniti, Inghilterra, Russia, Francia, Germania, Spagna e anche Cina).

Sicuramente quest’app deve crescere e ha margini di miglioramento importanti, ma se il buongiorno si vede dal mattino WhichApp tricolore promette di rivoluzionare il mercato mondiale della messaggistica su smartphone, e il merito va a questo paese di santi, poeti e inventori.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo